STORE LOCATOR
Cerca un negozio vicino a te!
VAI ALLO STORE LOCATOR
STORE LOCATOR
STORE LOCATOR
Trova il negozio più vicino a te!
  • Geolocalizza la tua posizione
  • Cerca una città
  • Consulta la mappa interattiva
Inserire una città
CERCA
%title%
%address%
tel: %phone%
I NEGOZI PIÙ VICINI:
TUTTI I RISULTATI

Le 7 vite della carta

In un’era in cui il digitale scandisce le nostre vite, la carta resta un materiale di cui è quasi impossibile fare a meno. Come si può immaginare una vita senza carta?

Lo sapevano gli antichi Egizi che per scrivere utilizzavano il papiro già nel 3000 a.C. e se ne erano resi conto i cinesi quasi 2000 anni fa quando, stufi di usare il bambù scomodo e difficile da trasportare e conservare, realizzarono il primo foglio di carta della storia.

Gli elementi della natura utilizzati per la produzione della carta sono cambiati nel tempo grazie alle sperimentazioni di intere civiltà che hanno permesso alla carta di arrivare ai giorni nostri, sicuramente cambiata ma con il suo originale scopo: permetterci di scrivere.

La carta cinese era composta da fibre di gelso e bambù, quella prodotta dagli artigiani di Samarcanda di canapa e lino e successivamente da fibre ricavate dalla pianta del cotone.

papiro-carta-ecostore

Sapevate che la prima cartiera in Europa fu proprio in Italia? Fu fondata a Fabriano nel 1264 e grazie a un nuovo sistema di lavorazione, più veloce ed economico, mantenne il monopolio della produzione cartiera fino al XIV secolo.

Oggi la carta viene per lo più realizzata, attraverso procedimenti industriali, con fibra di legno, generosa fonte di cellulosa presente in natura.

Proprio a causa della materia prima impiegata, spesso la produzione di carta si associa erroneamente al fenomeno crescente di deforestazione senza sapere che la deforestazione è in primo luogo causata dalla conversione delle foreste in terreni agricoli e dalla raccolta di legname destinato ad altri usi.

In Italia più del il 75% delle fibre vergini utilizzate per la produzione della carta provengono da foreste certificate secondo schemi di gestione sostenibile riconosciuti internazionalmente, i quali garantiscono che venga ripiantato più di quanto viene tagliato.

Attualmente circa la metà delle fibre impiegate dall’industria sono di recupero, rendendo la carta il materiale più riciclato in Europa.

Dobbiamo però fare attenzione e non sprecare perché la carta non è riciclabile all’infinito. A ogni ciclo produttivo le fibre tendono a deteriorarsi, per questo motivo la carta può venire riciclata fino a un massimo di 7 volte.

carta-riciclata-ecostore

 

 

Crea il tuo Segnalibro Upcycling

L’upcycling è un processo di riuso e conversione migliorativo applicato a  prodotti dismessi o materie prime di scarto.

Diversamente dal recycling o riciclo, l’upcycling non riduce il valore del vecchio, dello scarto ma dà ad esso nuova vita, ricorrendo ad un design intelligente che rende il prodotto più interessante dal punto di vista economico, estetico, emotivo e funzionale.

Segui il tutorial e realizza un segnalibro partendo da un semplice ritaglio di giornale.

Torna all’articolo introduttivo e scopri tutti i materiali re-use del 2020

Calendario 2020

Per poter usufruire di tutte le funzionalità del sito è necessario consentire la geolocalizzazione. X